December 2016
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Login

Password dimenticata? Nome utente dimenticato?
The best web hosting reviews updated with new hosting providers. HostGator Reviews ratings and coupon codes.

News

I risultati di Meshartility a Berceto

22 April 2015

Nella giornata di giovedì 16 aprile il Comune di Berceto (PR) è stato la cornice dell’Energy Day “L’Energia nei Borghi che guardano al 2030: raccolta dati, pianificazione e strumenti di attuazione”, organizzato nell’ambito del progetto europeo Meshartility dal Consorzio Italiano del progetto Meshartility (Associazione Borghi Autentici d’Italia, SOGESCA srl e ENEL Distribuzione SpA) e patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna e da ANCI Nazionale.

Il Borgo Autentico di Berceto (PR) è stato coinvolto, assieme ad altri 15 Comuni facenti parte della rete nazionale Borghi Autentici, nel progetto Meshartility con l’obiettivo di realizzare il proprio Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) e, contestualmente, migliorare il processo di richiesta dati di consumo energetico territoriale ai distributori di energia.

berceto-workshopMeshartility

Il progetto Meshartility si è concluso ad aprile 2015, dopo un percorso durato 3 anni in cui sono stati coinvolti partner da 12 Paesi europei ed un totale di 72 Comuni. Per quanto riguarda le attività realizzate dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia ed il Consorzio Italiano di progetto, sono stati organizzati oltre 50 incontri nei territori con gli Amministratori ed i cittadini, organizzate due Tavole Rotonde Nazionali di progetto con i principali stakeholders; l’innovativo strumento elaborato da ENEL Distribuzione per larichiesta dati di consumo elettrico da parte della P.A. è stato riconosciuto come best practice alla Tavola Rotonda Europea di progetto e presentato come buona prassi alla DG Energia e all’Ufficio europeo del Patto dei Sindaci.

Obiettivo dell’Energy Day di Berceto è stato condividere i risultati del progetto Meshartility con i principali stakeholders nazionali mettendo a disposizione le best practices individuate e le raccomandazioni elaborate per una migliore attuazione della direttiva 27/2012/UE recentemente recepita con il D.lgs. 102/2014. Questo tema è stato affrontato, anche e soprattutto, alla luce delle politiche europee e dei nuovi obiettivi al 2030 in tema di efficientamento energetico e di adattamento al cambiamento climatico.

L’incontro è stato moderato da Francesco Marinelli, coordinatore Borghi Autentici del progetto Meshartility. Nella sessione mattutina, il primo intervento è stato affidato ai saluti istituzionali del Sindaco di Berceto Luigi Lucchi, che ha sottolineato l’importanza, per i piccoli e medi Comuni italiani, di attivare sinergie per la partecipazione a progetti di carattere europeo utili anche ad attrarre risorse economiche le quali, nell’attuale contesto nazionale, sono sempre a minor disposizione degli Enti Locali. In seguito ha preso la parola Ivan Stomeo, che ha parlato in veste di Presidente Borghi Autentici d’Itali e di Sindaco di Melpignano (LE), altro Borgo Autentico coinvolto nelle attività del progetto Meshartility: Stomeo ha sottolineato che i territori e le comunità devono necessariamente adottare un nuovo approccio verso l’efficienza energetica e la riduzione dei consumi, azioni per le quali il PAES rappresenta uno strumento di programmazione di primaria importanza. L’intervento successivo è stato affidato a Emanuele Cosenza di SOGESCA srl, nel quale sono stati illustrati i risultati del progetto Meshartility a livello europeo con un focus sulla best practice ottenuta dal partenariato italiano, che consiste in un innovativo strumento, a disposizione degli Enti Locali impegnati nella realizzazione del PAES, attraverso cui ottenere da ENEL Distribuzione SpA i dati di consumo elettrico a livello comunale con l’uso di un semplice e standardizzato modulo di richiesta, disponibile online. La parola poi è stata presa da Luca Di Domenico dell’Assistenza Tecnica Borghi Autentici: Di Domenico ha concentrato la propria presentazione sui risultati raggiunti, attraverso Meshartility, dai 16 Comuni Borghi Autentici coinvolti nelle attività; i risultati sono stati di grande portata, partendo dalla realizzazione di PAES basati su dati di consumo reali (e non statistici) fino alla riorganizzazione degli uffici comunali in vista di una costante gestione ed analisi dei dati di consumo energetico nei prossimi anni, processo necessario per il monitoraggio dei PAES richiesto dalla Commissione Europea. La successiva relazione è stata affidata a Karl-Ludwig Schibel di Alleanza per il Clima, associazione di Enti Locali a livello mondiale che già dai primi anni Novanta pone l’accento sulla necessità di implementare azioni per l’adattamento climatico, vale a dire per aumentare la resilienza dei territori a possibili eventi climatici di grande portata, i quali risultano essere i più dannosi per le comunità che vivono in quei territori. Le politiche di Alleanza per il Clima, ha sottolineato Schibel, si sono recentemente tradotte nell’iniziativa UE “Mayors Adapt”, che andrà ad affiancare il “Patto dei Sindaci” unendo le strategie di adattamento a quelle di mitigazione. In videoconferenza si è successivamente collegato Dario Di Santo di FIRE (Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia), che si è concentrato sulle strategie di pianificazione energetica da adottare verso il 2030: i territori e le comunità devono divenire SMART, cioè concentrarsi sull’esistente e orientarsi verso l’efficienza, unico fattore in grado di evitare disagi sia dal punto di vista ambientale che socio-economico; in tale contesto, a livello nazionale il Dlgs 102/2014 ha recepito le direttive UE in materia di efficienza energetica.

Nella sessione pomeridiana i lavori hanno visto la relazione di Antonio Zonta della Provincia di Treviso, il quale ha portato all’attenzione della platea una best practice unica in Italia, vale a dire i contratti in Global Service della Provincia di Treviso, esperienza pilota in Italia. L’innovatività di tale iniziativa risiede nel fatto che, accanto ad azioni materiali di efficientamento energetico degli edifici scolastici di tutta la Provincia di Treviso, si è sviluppata una azione di innovazione sociale che ha coinvolto direttamente insegnanti e studenti nell’adozione di comportamenti più attenti al risparmio energetico durante le ore trascorse a scuola, comportamenti che poi si sono riflettuti in buona parte anche nella vita in famiglia da parte degli alunni. Questa duplice azione è portata avanti attraverso il progetto “Green Schools”. In seguito, ha preso la parola Stefano Valentini di Novigos srl, con un intervento focalizzato sull’efficientamento degli edifici pubblici attraverso un loro uso corretto: il focus su cui Valentini si è concentrato è stato quello della necessità di affiancare, così come avvenuto nel caso della Provincia di Treviso e la loro best practice, una innovazione dei comportamenti degli utenti all’innovazione in ottica di risparmio energetico delle componenti infrastrutturali degli edifici; altro fattore cruciale sottolineato da Valentini è stato il monitoraggio dei dati di consumo energetico. L’ultimo intervento della giornata è stato affidato a Roberto Gerbo e a Sergio Collesei, i quali hanno esposto in forma tecnica ed estremamente chiara come, per un Ente Locale, l’efficientamento energetico della Pubblica Illuminazione sia un fattore di cruciale importanza sia per la diminuzione dell’impatto ambientale che della spesa energetica comunale, ma anche per la trasformazione in Ente SMART grazie al monitoraggio che oggi è possibile realizzare attraverso le tecnologie informatiche.

La fase di dibattito dell’Energy Day ha successivamente visto i numerosi Sindaci, tecnici e cittadini presenti discutere circa quanto emerso dalle esposizioni dei relatori: in particolare, da sottolineare sono stati gli interventi dei Sindaci e dei tecnici comunali appartenenti ai Comuni BAI coinvolti in Meshartility, i quali all’unanimità hanno evidenziato che il progetto Meshartility ha effettivamente prodotto effetti positivi a livello di organizzazione comunale e, attraverso la consapevolezza dei consumi energetici territoriali, ha permesso una migliore programmazione degli interventi e degli investimenti. Altro risultato molto importante per i Comuni partecipanti è stato quello di poter, attraverso il PAES, attrarre maggiormente risorse economiche soprattutto per ciò che riguarda i fondi strutturali ed i fondi regionali in materia di efficienza energetica e promozione della low carbon economy.

2nd EU roundtable discussions

12 March 2015

1Following the very successful 1st European Roundtable on energy data sharing, organized under the framework of the MESHARTILITY project in May 2013, the 2nd European Roundtable took place on the 10th of March 2015 at the Committee of the Regions in Brussels. 21 participants: technical experts from energy utilities, associations of municipalities and Supporting Structures from 12 European countries engaged in the project, as well as representatives of such EC institutions as DG ENER, JRC and the Covenant of Mayors Office concluded the discussion on the possible ways of improving cooperation between LAs and energy utilities. 

Leggi tutto...

5° meeting di progetto a Dubrovnik (Croazia)

10 November 2014

Il 5 e 6 novembre 2014 i partner del progetto MESHARTILITYsi sono riuniti a Dubrovnik (Croazia) per il quinto meeting

meeting in Dubrowniku di progetto, al fine di discutere i risultati e le attività da programmare per il prossimo futuro. Gran parte della discussione è stata dedicata agli accordi di cooperazione che verranno firmati tra Enti Locali coinvolti nel progetto e Utility energetiche che operano nei rispettivi territori. Inoltre sono state presentate le buone pratiche in questo campo, come ad esempio la gestione della condivisione dei dati in Italia o le modifiche proposte nella regolamentazione del settore dell'energia in Romania. Altri temi affrontati durante la sessione sono stati i risultati delle seconde Tavole Rotonde nazionali organizzate nei paesi partner, nonché lo stato di avanzamento dell'attuazione dei PAES nei Comuni aderenti. Alla riunione ha partecipato il Project Officer Meshartility,Martin Eibl, che ha informato i presenti circa il grande interesse della Commissione europea verso i risultati di questo progetto. Eibl ha anche incoraggiato i partner a proseguire con il "duro lavoro" consistente nell'avviare accordi tra Utility energetiche e Enti Locali, così come nel sostenere i Comuni nel processo di realizzazione dei PAES e lanciare la loro attuazione nell'aprile 2015, mese in cui il progetto Meshartility vedrà la conclusione delle attività. In questa occasione siamo anche lieti di informarvi che nel marzo 2015 si terrà una seconda Tavola Rotonda europea sulla condivisione dei dati energetici, che avrà luogo a Bruxelles. Durante tale evento le Utility energetiche, i Comuni e le parti interessate discuteranno sullo stato dell'arte a livello europeo circa la condivisione dei dati di consumo energetico. L'ordine del giorno e maggiori info sulla riunione saranno pubblicati sul sito Meshartility.

Meshartility, a Roma la 2^ Tavola Rotonda Nazionale

30 October 2014

Nella giornata di giovedì 23 ottobre 2014 si è tenuta a Roma, presso la sede di ENEL Distribuzione Spa, la  2^ Tavola Rotonda Nazionale del progetto Meshartility.

Meshartility è il primo progetto co-finanziato dal Programma “Intelligent Energy Europe” che affronta il tema della qualità dei  dati raccolti per gli inventari energetici dagli Enti Locali nella compilazione delPAES. Il progetto mira a risolvere queste sfide esplorando soluzioni vantaggiose per i Comuni e le Utility.

L’evento, che ha ottenuto il patrocinio dell’ANCI,è stato organizzato dal consorzio italiano del progetto Meshartility(Associazione Borghi Autentici d’Italia, ENEL Distribuzione Spa e Sogescasrl) e ha messo  a confronto gli attori istituzionali, le P.A. e le utility attorno al tema dell’energydata sharing in Italia.

meshartility_tavrotondaroma2-

ENEL distribuzioneha presentato in anteprima il nuovo strumento, elaborato all’interno del progetto Meshartility, che sarà messo a disposizione di tutti i Comuni italiani (ove Enel Distribuzione è concessionaria per l’attività di distribuzione di energia elettrica) , aderenti al “Patto dei Sindaci” e finalizzato ad agevolare l’accesso da parte degli Enti Locali ai dati di consumo elettrico aggregati per settore (pubblico, residenziale, industriale e agricoltura).

Alla 2^ Tavola Rotonda Meshartility, moderata da Giada Maio (ANCI), hanno partecipato Francesco Marinelli e Luca Di Domenico (Associazione Borghi Autentici d’Italia), Filippo Gasparin, Tommaso Roselli, Eliana Aloisio, Claudia De Giglio, Valentina Alagna(ENEL Distribuzione Spa), Giuseppina Giuliani (ENEA – referente progetto Lumière), Dario Di Santo (DirettoreFIRE),  Emanuele Cosenza (Sogescasrl), Michele Zuin (Coordinamento Agenda 21 Locali Italiane), Stefano Valentini e Andrea Martinez (Novigos).

Negli interventi che si sono succeduti, Giada Maio introducendo i lavori hasottolineato l’importanza deldata sharing per gli Enti Locali a livello nazionale;Luca Di Domenico ha illustranto lo stato di avanzamento delle attività di Meshartility in Italia; Filippo Gasparin ha presentato ufficialmente il nuovo meccanismo di data sharingche ENEL Distribuzione Spa, in collaborazione con gli altri partner del Consorzio Italiano Meshartility, ha sviluppato e che sarà messo a disposizione dei Comuni italiani (ove Enel Distribuzione è concessionaria per l’attività di distribuzione di energia elettrica) al fine di ottenere i dati di consumo elettrico a livello locale per le esclusive finalità di redigere e monitorare i PAES. Nello specifico il nuovo meccanismo di data sharing permetterà al Comune di scaricare il modulo di richiesta dati, dal sito di Enel Distribuzione,e di ricevere entro 60 gg (dalla data di ricezione da parte di Enel Distribuzione del modulo) i dati sui consumi elettrici del proprio territorio, aggregati ed in linea con il template ufficiale del SEAP. Come ricordato da Gasparin, questo nuovo meccanismodi data sharing, avviato da Enel Distribuzione su base volontaria e senza costi per i Comuni, sarà attivo da metà novembre 2014.

meshartility_tavrotondaroma1-

Alla tavola rotonda è poi intervenuta Giuseppina Giuliani che è stata invitata a portare come best practice il progetto Lumière, promosso da ENEA su tutto il territorio nazionale; Francesco Marinelli ha sottolineato i motivi per cui il percorso “Patto dei Sindaci” rappresenta una cruciale risorsa per i Comuni e l’importanza per gli stessi dell’adesione a “MayorsAdapt”; Dario Di Santo, ha esposto ai presenti le finalità e le attività promosse da FIRE Italia, illustrando poi i punti di forza e criticità della Direttiva UE/27/2012, recepita dall’Italia con D.lgs. n. 102 del 4 luglio 2014.

Al termine della parte riservata alle relazioni, la 2^ Tavola Rotonda è proseguita con la fase di discussione e dibattito: i temi affrontati sono stati molteplici, dall’illuminazione pubblica, alla prosecuzione del Patto dei Sindaci in Italia e dell’interconnessione con la nuova iniziativa europea “Mayors Adapt”, all’Accordo di Partenariato nazionale 2014-2020 ed i fondi strutturali messi a disposizione degli Enti Locali per la promozione del Patto dei Sindaci. Un focus specifico è stato dedicato alle modalità di disseminazione e di replica della metodologia di lavoro utilizzata in Meshartility per fornire supporto tecnico ai Comuni nella realizzazione di BEI e PAES.

Alle 13.00 la Tavola si è avviata alla conclusione: tutti partecipanti hanno unanimemente concordato che, per un Ente Locale, giungere ad esaminare dati di consumo energetico reali consentedi ottimizzare la gestione delle risorse e di ridurre gli sprechi (energetici ed economici). Tale sforzo può essere raggiunto solo accrescendo in un’ottica smart le competenze del personale tecnico e politico delle Amministrazioni Comunali, il quale però deve essere anche affiancato da una rete di organizzazioni a livello nazionale capaci di fornire assistenza tecnica in ambito di pianificazione energetica. La Tavola ha dunque gettato le basi per una collaborazione stabile tra il Consorzio Italiano Meshartility, ENEA ed ANCI nella promozione del Patto dei Sindaci, della raccolta di dati di consumo energetici reali e nella realizzazione e monitoraggio di PAES di qualità.

Meshartility, 2^ Tavola Rotonda Nazionale

20 October 2014

Il prossimo 23 ottobre 2013 a Roma, presso la sede di ENEL Distribuzione S.p.A., si terrà la  2^ Tavola Rotonda Nazionale del consorzio italiano diMeshartility (Associazione Borghi Autentici d’Italia, Sogesca Srl, Enel Distribuzione SpA)  che mira a mettere a confronto gli attori istituzionali, le P.A. e le loro rappresentanze, le Utility al fine di esaminare lo stato dell’arte  sul tema del data sharingin Italia, oltre che illustrare in dettaglio il nuovo tool, relativo ai consumi elettrici, elaborato all’interno del progetto Meshartility.

MESHARTILITY logo_crop

Il progetto Meshartility ha attivato a livello comunitario un consorzio di 17 partner di 12 paesi europei sul tema del data sharing tra le PA e le utilities, supportando 72 comunità nel  processo di elaborazione del PAES attraverso l’uso di dati reali di consumo del territorio forniti dalle stesse utilities.

La direttiva europea 2012/27/UE, pubblicata il 25 ottobre 2012 e recepita nel nostro paese con il D.lgs. n. 102 del 4 luglio 2014, riconosce il valore dell’iniziativa “Patto dei Sindaci” e affronta, in parte, la questione della condivisione dei dati di consumo energetico finale.

Lo scorso 10 ottobre 2013 presso la sede del Ministero dell’Ambiente, patrocinata dallo stesso Ministero,  si è svolta la prima tavola rotonda nazionale del progetto Meshartility che ha raccolto tutte le best practices  nazionali sul tema del data sharing impostando una linea comune di lavoro per la collaborazione tra enti pubblici e utilities sul tema della modalità di accesso ed utilizzo dei dati di consumo energetici.

Il consorzio italiano del progetto Meshartility  ha nel frattempo sviluppato, grazie all’esperienza maturata all’interno del Progetto che ha visto coinvolti 16 Comuni italiani, un nuovo approccio volto a facilitare l’elaborazione del PAES attraverso la creazione di un nuovo meccanismo didata sharing. Tale meccanismo consentirà ai comuni italiani, nei quali Enel Distribuzione è il legittimo concessionario della rete di distribuzione dell’energia elettrica, di richiedere mediante il modulo di richiesta dati (che sarà scaricabile dal sito web di Enel Distribuzione a partire dal mese di ottobre 2014) i dati sui consumi elettrici del proprio territorio, sia per l’elaborazione dell’Inventario Base delle Emissioni (IBE) che dell’Inventario di  Monitoraggio delle Emissioni (IME).

Borghi Autentici partecipa come partner coinvolgendo diversi Comuni Soci, localizzati nelle Regioni Puglia, Sardegna, Piemonte, Calabria, Umbria, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna (a questo link, tutti gli aggiornamenti relativi al coinvolgimento dell’Associazione nel progetto).

Moderatrice dell’incontro sarà la dott.ssa Giada Maio dell’Ufficio Ambiente, Cultura e Innovazione di ANCI, che ha patrocinato l’iniziativa.

Melpignano, terzo incontro PAES

20 October 2014

Il Comune di Melpignano organizza per oggi alle ore 17.00 presso l’Ex Tabacchificio il Consiglio Comunale per l’approvazione del PAESnell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

Il presente incontro persegue il fine di informare la cittadinanza circa il PAES prodotto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito diMeshartility, al fine di permettere ai portatori di interesse a livello territoriale di avere conoscenza delle azioni che il piano prevede per la concreta riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale e per lo sviluppo della “Green Economy”.

puglia_melpignano5

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Melpignano ha aderito al progetto Meshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro l’Amministrazione comunale di Melpignano, il Coordinatore BAI del progetto Meshartility Luca Di Domenico, iltutor locale Marilena Manoni.

Tutti i cittadini, gli operatori economici locali e le associazioni sono invitati a partecipare per approfondire il progetto ed apportare contributi e suggerimenti.

Per maggiori approfondimenti su Meshartility è possibile consultare il sito ufficiale del progetto o la pagina del sito BAI dedicata.

Bidonì, terzo incontro per il PAES

07 October 2014

Il Comune di Bidonì organizza per lunedì 13 ottobre alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare dell’Ente una assemblea pubblica per la discussione  del PAES nell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

Il presente incontro persegue il fine di informare la cittadinanza circa il PAES prodotto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di Meshartility, al fine di permettere ai Portatori di Interesse a livello territoriale di avere conoscenza delle azioni che il piano prevede per la concreta riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale e per lo sviluppo della “Green Economy”.

sardegna_bidoni1

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Bidonì ha aderito al progetto Meshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro il Sindaco di Bidonì Silvio Manca e la Tutor Locale Carina Pinna (Associazione Borghi Autentici d’Italia).

Tutti i cittadini, gli operatori economici locali e le associazioni sono invitati a partecipare per approfondire il progetto ed apportare contributi e suggerimenti.

Per maggiori approfondimenti su Meshartility è possibile consultare il sito ufficiale del progetto o la sezione del sito BAI dedicata.

Agreements with energy utilities begin to show results beyond MESHARTILITY’s project framework

22 September 2014

imgAs a result of agreements concerning data sharing achieved with energy utilities, INFO – Spanish partner of the MESHARTILITY project – started to deliver energy data obtained from energy companies to local authorities – both participating and not related to the project. Regional Development Agency of Murcia, in its role of a Supporting Structure of the Covenant of Mayors in Murcia’s Region, has provided the data to Puerto Lumbreras municipality helping them to develop their SEAP based on real, bottom-up data on energy consumption.

Neviano, secondo incontro PAES

25 August 2014

Il progetto europeo Meshartility si avvia a concludere i PAES nei 16 Comuni BAI coinvolti: il Comune di Neviano degli Arduini organizza per mercoledì 27 agosto 2014 alle ore 21.00 presso la Sala della Cultura una assemblea pubblica per la discussione del PAES nell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

emiliaromagna_nevianodegliarduini3

L’incontro perseguirà un duplice fine: da un lato, informare la cittadinanza circa la bozza di PAES prodotta dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di Meshartility e, dall’altro, ricevere consigli, impressioni, suggerimenti riguardo alle possibili azioni da introdurre nel PAES attraverso le quali si rende possibile ottenere a livello comunale la ricercata riduzione delle emissioni di CO2.

Il percorso rappresenta per l’Associazione un grande passo verso l’implementazione delle azioni svolte in un’ottica di sostenibilità, azioni che mirano a spingere verso uno sviluppo locale che sia sì efficiente, ma anche e soprattutto rispettoso dell’ambiente, del territorio e delle imprescindibili regole che dall’UE indicano la direzione da seguire relativamente all’energia e alla green economy.

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Neviano degli Arduini ha aderito al progetto Meshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro Alessandro Garbasi – Sindaco di Neviano degli Arduini, Luca Di Domenico – Staff BAI del progetto Meshartility e Emanuele Mazzadi – Tutor locale BAI. Inoltre, Marco Aicardi e Andrea Panzavolta (Unione Montana Appennino Parma Est) esporranno i risultati del percorso partecipativo con la cittadinanza.

Tutti i cittadini, gli operatori economici locali e le associazioni sono invitati a partecipare per approfondire il progetto ed apportare contributi e suggerimenti.

Per maggiori approfondimenti su Meshartility è possibile consultare il sito ufficiale o la pagina del sito BAI dedicata al progetto.

PAES Santu Lussurgiu, Sorradile e Laconi

08 August 2014

Nelle giornate del 28, 29 e 30 luglio scorsi si sono svolti i consigli comunali di tre Comuni sardi che fanno parte dell’associazione Borghi Autentici d’ItaliaLaconiSantu Lussurgiu e Sorradile per l’approvazione del PAES.

Lunedì 28 luglio alle ore  19.00 si è riunito il Consiglio Comunale di Santu Lussurgiu; dopo la presentazione dell’assistenza tecnica BAI a nome di Francesco Marinelli e di Noemi Cappai, la parola è passata all’assessore Giovanna Pira, che ha sottolineato l’importanza del piano e del percorso partecipativo effettuato. Anche il Sindaco Emilio Chessa e diversi consiglieri comunali hanno apprezzato i contenuti del PAES ribadendo come il documento programmatico sia da considerare un patrimonio dell’intera collettività  e del territorio da diffondere e divulgare.

paes_santulussurgiu

Martedì 29 luglio alle 19.00 si è riunito il Consiglio Comunale di Sorradile: dopo la presentazione del PAESa cura dei tecnici BAI (Francesco Marinelli e Carina Pinna), il Sindaco Pietro Arca e l’Assessore Franca Mascia si sono detto estremamente soddisfatto del percorso effettuato, che ha portato all’approvazione di una serie di azioni concrete per il territorio. Anche in un comune con meno di 350 abitanti è utile e fondamentale assumere una linea programmatica di intervento in un settore così trasversale come il corretto uso dell’energia: un tassello importante del quadro complessivo di iniziative poste in essere dall’amministrazione negli ultimi anni.

paes_sorradile

Ultima tappa, mercoledì 30 luglio alle ore 17.30 si è riunito il Consiglio Comunale di Laconi; il Sindaco Ignazio Paolo Pisu e l’Assessore Fausto Fulghesu, di fronte ad un’ampia platea, hanno voluto soffermarsi sui benefici che i cittadini di Laconi potranno esperire direttamente attraverso l’impegno da parte dell’Amministrazione a conseguire gli obiettivi fissati nel PAES Comunale.Francesco Marinelli e Noemi Cappaihanno illustrato i punti salienti del PAES Comunale, delineando i vari campi di azione su cui concentrarsi da qui al 2020 per ridurre le emissioni di CO2 a livello di consumi della pubblica amministrazione e del settore privato-residenziale.

paes_laconi

I tre PAES, che sono stati approvati all’unanimità dai rispettivi Consigli Comunali, prevedono una serie di azioni (ad esempio, l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione e degli edifici, il miglioramento della raccolta differenziata, ecc.) che dovranno portare, sui territori comunali, alla riduzione di emissioni di anidride carbonica di almeno il 20%: tali obiettivi dovranno essere raggiunti attraverso la sinergia fra azioni pubbliche e private.

Con l’approvazione dei  PAES dei tre Comuni,  il progetto europeo Meshartility, che coinvolge 72 comuni di 12 stati europei e che ha come obiettivo la misurazione dell’efficacia con cui vengono scambiati dati fra le utilities  (gestori dei servizi energetici) e le pubbliche amministrazioni, prosegue coerentemente al proprio cronoprogramma: nei prossimi mesi saranno approvati i rimanenti PAES di altri comuni aderenti e a breve sarà definito il secondo tavolo tecnico nazionale sul “data sharing” in collaborazione con gli altri due partner del consorzio italiano Enel Distribuzione e Sogescasrl.

Piano nazionale efficienza energetica

22 July 2014

Come previsto dalle norme comunitarie in ambito energetico, l’Italia dovrà tagliare entro il 2020 i consumi di energia primaria per un totale del20% e sta per essere presentato il Piano d’Azione per l’Efficienza Energetica 2014, che prevede interventi di riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati con i quali il Paese inizierà a lavorare agli obiettivi europei in ambito ambientale.

Il Piano d’Azione è redatto dall’Enea e presenta una ricognizione della normativa attualmente vigente, degli strumenti a disposizione e delle risorse che, insieme agli strumenti, sono oggi utilizzate per ottimizzare il consumo energetico.

piano_efficienza_energetica

Per quanto riguarda il settore edile, centrale per le politiche ambientali e per il raggiungimento degli obiettivi per il 2020, la Strategia Energetica Nazionale del Piano d’Azione prevede diverse misure da adottare, tra cui l’incremento degli edifici a energia quasi zero, il consolidamento delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni civili, maggiori incentivi per gli interventi sul patrimonio immobiliare della Pubblica Amministrazione.

Dallo studio del patrimonio edilizio esistente, emerge l’esistenza in Italia di circa 13,6 milioni di fabbricati, dei quali circa l’87% destinato a uso residenziale: di questi 13,6 milioni, circa 700.000 edifici risultano non utilizzati, a causa delle condizioni precarie in cui versano o per mancanza di recupero edilizio ed è proprio su questi che si potrebbero attuare interventi di riqualificazione sostenibile.

Per quanto riguarda il residenziale, si stimano investimenti per un totale di 24,1 miliardi di euro l’anno. Per ciò che concerne, invece, il non residenziale, si stima che la superficie di edifici potenzialmente riqualificabili (sia pubblici che privati) sia pari a 13 milioni di mq l’anno: Intervenendo su questi immobili, si otterrebbe un risparmio energetico del 60% per il settore pubblico (uffici e scuole), del 45% per il settore privato (uffici, alberghi, scuole e banche) e del 35% per i centri commerciali.

Il Piano d’Azione per l’Efficienza Energetica 2014 è stato redatto dal Ministero dello Sviluppo economico in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con la Conferenza Stato Regioni Province autonome. A breve sarà approvato dal Consiglio dei Ministri e subito dopo verrà trasmesso alla Commissione europea.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI, VISITA IL SITO DI ENEA…

Santu Lussurgiu, terzo incontro PAES

21 July 2014

Il Comune di Santu Lussurgiu organizza per lunedì 28 luglio alle ore 19.00 presso la Sala Consiliare dell’Ente una assemblea pubblica per la discussione  del PAES nell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

sardegna_santu_lussurgiu4

Il presente incontro persegue il fine di informare la cittadinanza circa il PAES prodotto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di Meshartility, al fine di permettere ai portatori di interesse a livello territoriale di avere conoscenza delle azioni che il piano prevede per la concreta riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale e per lo sviluppo della “Green Economy”.

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Santu Lussurgiu ha aderito al progettoMeshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro il Sindaco di Santu Lussurgiu Emilio Chessa, l’Assessore Giovanna Pira e, per Borghi Autentici,  il coordinatore nazionale Meshartility Francesco Marinelli e la tutor locale Noemi Cappai.

Tutti i cittadini, gli operatori economici locali e le associazioni sono invitati a partecipare per approfondire il progetto ed apportare contributi e suggerimenti.

Per maggiori informazioni su Meshartility consultare il sito ufficiale o la sezione del sito BAI dedicata al progetto.

Sorradile, terzo incontro per il PAES

17 July 2014

Il Comune di Sorradile organizza per il giorno martedì 29 luglio alle ore 19.00 presso la Sala Consiliare una assemblea pubblica per la discussione del PAES nell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

sardegna_sorradile1

Il presente incontro persegue il fine di informare la cittadinanza circa il PAES prodotto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di Meshartility, al fine di permettere ai portatori di interesse a livello territoriale di avere conoscenza delle azioni che il piano prevede per la concreta riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale e per lo sviluppo della “Green Economy”.

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Sorradile ha aderito al progetto Meshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro il Sindaco di Sorradile Pietro Arca, l’Assessore Franca Mascia e, per Borghi Autentici, il coordinatore nazionale Meshartility Francesco Marinelli e la tutor locale Carina Pinna.

Tutti i cittadini, gli operatori economici locali e le associazioni sono invitati a partecipare per approfondire il progetto ed apportare contributi e suggerimenti.

Per maggiori approfondimenti su Meshartility è possibile consultare il sito ufficiale di Meshartility o la sezione del sito BAI dedicata al progetto.

Energy Days in Spain

10 July 2014

Energy Day in Spain6 local Energy Days were organized in Spain in the framework of the MESHARTILITY project. During these events, which took place in the municipalities of Lorca, Mazarrón, Águilas, San Pedro, San Javier and Fuente Álamo, the mayors presented to their citizens local Sustainable Energy Action Plans (SEAPs) and sustainable energy measures that they are going to implement first. Therefore, the participants of these meetings could learn about their local energy policies and local councils’ plans for reducing their CO2 emissions. Presentations from the events (in Spanish) may be found in the Spanish version of the article.

Casalbuono approva il PAES

10 July 2014

Sabato 5 luglio a Casalbuono si è svolto il Consiglio Comunale per l’approvazione del PAES – Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, redatto nell’ambito del progetto Europeo Meshartility in collaborazione con l’Associazione BAI.

casalbuono_approva_paes

Il Vicesindaco Italo Bianculli, referente politico per Casalbuono nell’ambito del progetto Meshartility, ha esposto nel dettaglio i contenuti del PAES di Casalbuono, sottolineando quanto è già stato fatto a livello comunale in ambito di risparmio energetico e quali altri traguardi il Comune dovrà raggiungere entro il 2020 circa la riduzione di emissioni di CO2 in atmosfera. Il Sindaco Attilio Romano si è detto estremamente soddisfatto del percorso effettuato, che ha portato alla programmazione di una serie di azioni concrete per il territorio, sottolineando in particolar modo la bontà e l’efficacia del percorso partecipato con la cittadinanza, che ha favorito il dialogo tra Amministrazione pubblica e portatori d’interesse del territorio. Il Comune di Casalbuono ha adottato una metodologia particolarmente innovativa e che ha previsto la possibilità per i cittadini di fornire i loro contributi sulla realizzazione del PAES Comunale attraverso un modulo di feedback compilabile on-line, disponibile sull’home page del sito istituzionale di Casalbuono.

Il PAES, che è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Casalbuono, prevede una serie di azioni che dovranno portare, nel territorio comunale, alla riduzione di emissioni di anidride carbonica di almeno il 20% entro il 2020: tali obiettivi dovranno essere raggiunti attraverso la sinergia fra azioni pubbliche e private.

Con la fase di approvazione dei PAES nei Consigli Comunali, il progetto europeo Meshartility, che coinvolge 72 Comuni di 12 stati europei e che ha come obiettivo la misurazione dell’efficacia con cui vengono scambiati dati fra le utilities (gestori dei servizi energetici) e le pubbliche amministrazioni, entra nel vivo: nei prossimi mesi saranno approvati i PAES di altri comuni aderenti e a breve sarà definito il secondo tavolo tecnico nazionale sul “data sharing” in collaborazione con gli altri due partner del consorzio italiano Enel Distribuzione e Sogescasrl.

Per maggiori informazioni su Meshartility consultare il sito ufficiale o la sezione del sito BAI dedicata al progetto.

Casalbuono, terzo incontro Meshartility

02 July 2014

Il Comune di Casalbuono organizza per il sabato 5 luglio, alle ore 15.30, presso la Sala Consiliare una assemblea pubblica per l’approvazione del PAESnell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

campania_casalbuono1

Il presente incontro persegue il fine di informare la cittadinanza circa il PAES prodotto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di Meshartility, al fine di permettere ai Portatori di Interesse a livello territoriale di avere conoscenza delle azioni che il piano prevede per la concreta riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunale e per lo sviluppo della “Green Economy”.

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Casalbuono ha aderito al progetto Meshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro il Sindaco di Casalbuono Attilio Romano e il Vice Sindaco Italo Bianculli.

Per maggiori approfondimenti su Meshartility è possibile consultare il sito ufficiale di Meshartility o la sezione del sito BAI dedicata al progetto

 

MESHARTILITY event during Brussels Sustainable Energy Week

27 June 2014

Event in Brussels
© Committee of the Regions

On the 23rd of June 2014, during the EU Sustainable Energy Week in Brussels, we organized a MESHARTILITY event entitled "EU funding opportunities for sustainable energy for local and regional authorities: the case of MESHARTILITY". The event was held in the premises of the Committee of the Regions and gathered more than 70 participants representing different groups of stakeholders.

During the event there were presented new financing opportunities for local and regional authorities undertaking actions in the energy sector, including new programmes HORIZON 2020, LIFE+ and programmes of EIB operating in the period 2014-2020. There was also presented the case of the MESHARTILITY project as a good example of initiatives supporting European authorities in the development of successful Sustainable Energy Action Plans (SEAPs), which are compulsory for the signatories of the Covenant of Mayors.

Leggi tutto...

Meshartility: Energy Day alla Festa BAI

25 June 2014

Il Comune di Pietralunga, nella giornata di venerdì 20 giugno, è stato la cornice dell’“Energy Day” organizzato dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia in collaborazione con ENEL Distribuzione e SOGESCA Srl, partner italiani del progetto europeo “Meshartility”, co-finanziato dal Programma “Intelligent Energy Europe” della Commissione Europea. L’Energy Day  è stato organizzato nell’ambito della 7^ Festa Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia ed era inserito nella più ampia Settimana Europea per l’Energia Sostenibile (una serie di eventi incentrati sull’ambiente e sull’energia, svoltisi contemporaneamente in tutti in Paesi europei).

Una grande occasione, dunque, per discutere dei temi relativi alla Green Economy e alla efficienza energetica nei Comuni. L’Energy Day è stato caratterizzato dal susseguirsi di momenti a sfondo ludico, divulgativo e prettamente di discussione. Nella mattinata di venerdì 20 giugno, Piazza Fiorucci di Pietralunga è stata animata da EnergiOca: il gioco dell’Oca dell’energia, nel quale i più giovani hanno potuto giocare con l’energia e la sostenibilità per comprendere come la migliore energia rinnovabile sia quella che non sprechiamo. Alle 14.00, si è svolto il Tour Comuni Rinnovabili:un percorso a piedi e con biciclette elettriche a  pedalata  assistita  per  scoprire  in  quattro  tappe  il  Borgo  Autentico  di  Pietralunga  e  i  principali risultati ottenuti attraverso l’installazione di impianti da fonti rinnovabili e soluzioni di effi­cientamento energetico.

Alle 15.30, la Sala Consiliare del Comune di Pietralunga ha visto lo svolgimento del Workshop “Il Borgo Intelligente: percorsi e strumenti virtuosi per la transizione energetica”, una tavola rotonda aperta a tutta la cittadinanza, nella quale il tema centrale di discussione è stato l’importanza della pianificazione strategica sostenibile dei territori e delle comunità italiane.

festabai2014_energyday_workshop2

L’incontro, moderato dalla Presidente di Legambiente Umbria Alessandra Paciotto, è stato aperto dal Sindaco di Pietralunga, Mirko Ceci, il quale ha sottolineato la propria esperienza positiva come Comune capace di realizzare il PAES (con il supporto tecnico dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia nell’ambito del progetto europeo Meshartility).

festabai2014_energyday_workshop1

In seguito, Francesco Marinelli e Luca Di Domenico (Borghi Autentici d’Italia) hanno esposto nel dettaglio il progetto Meshartility, le attività che sono state realizzate e l’importanza dei risultati ottenuti come best-practices da replicare a livello nazionale. Il workshop si è qualificato anche per il contributo di Katiuscia Eroe di Legambiente, la quale ha illustrato un altro progetto europeo denominato “100% RES Community”, cui obiettivo è sensibilizzare cittadini e amministratori pubblici sull’importanza dell’uso delle fonti rinnovabili, e che dunque procede su un percorso sinergico con Meshartility. Altro esempio virtuoso di un Borgo Autentico che ha beneficiato del supporto tecnico di Meshartility per realizzare il proprio PAES: Saluzzo (CN), per il quale è intervenuto Paolo Allemano sottolineando l’utilità, per una Amministrazione Comunale, di disporre del PAES quale strumento di programmazione energetica del territorio in una modalità condivisa e partecipata con la cittadinanza. Gli altri due partner italiani di Meshartility, ENEL Distribuzione e SOGESCA Srl, sono intervenuti con Filippo Gasparin ed Emanuele Cosenza per sottolineare l’importanza degli strumenti di supporto per il data-sharing e la gestione dei dati energetici e di consumo nelle Pubbliche Amministrazioni: la condivisione di dati di consumo energetico reali e trasparenti è alla base della pianificazione energetica di ogni territorio. Dal vicino territorio marchigiano è intervenuto l’assessore del Comune di Maiolati Spontini (AN), Fabrizio Mancini, che ha portato come best-practice comunale la gestione efficiente dei rifiuti quale fonte di risorse economiche da reinvestire sul territorio. Le conclusioni dei lavori sono state affidate a Fernanda Cecchini, Assessore all’Agricoltura della Regione Umbria, la quale si è soffermata sull’importanza dell’efficienza energetica come valore aggiunto per i territori, sottolineando i recenti sforzi della Regione per guidare incentivi e finanziamenti in questa direzione.

Melpignano e i cittadini per il PAES

30 May 2014

Lo scorso mercoledì 28 maggio a Melpignano alle 19.00 si è svolto il 2° incontro del percorso partecipato per il PAES Comunale. L’incontro è stato organizzato con un duplice fine: da un lato, informare la cittadinanza circa la bozza di Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES)prodotta dall’Amministrazione Comunale nell’ambito del progetto europeo Meshartility e, dall’altro, ricevere consigli, impressioni, suggerimenti riguardo alle possibili azioni da introdurre nel PAES attraverso le quali si rende possibile ottenere a livello comunale la ricercata riduzione delle emissioni di CO2.

puglia_melpignano2

L’incontro ha visto la presenza del Sindaco di Melpignano, Ivan Stomeo, assieme ai tecnici dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia Luca Di Domenico e Marilena Manoni, incaricati dell’assistenza tecnica per la redazione del PAES. I temi affrontati, dunque, sono consistiti principalmente nella presentazione del progetto Meshartility alla comunità; in seguito, è stato presentato l’Inventario Base Emissioni del Comune di Melpignano alla comunità, con sintesi dei risultati e analisi delle criticità per il raggiungimento dell’obiettivo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 in atmosfera. I tecnici si sono soffermati anche sull’analisi e valutazione degli interventi messi in campo dall’Amministrazione Comunale dal 2007 al 2014, i quali saranno considerati nel il calcolo della riduzione delle emissioni. Un focus di primo livello è stato poi effettuato sui principali strumenti di finanziamento, a disposizione dei cittadini e delle imprese, per le soluzioni di efficientamento: conto termico e detrazioni fiscali.

L’incontro è stato condiviso dai tecnici Borghi Autentici d’Italia con l’Amministrazione Comunale, al fine di illustrare alla cittadinanza il percorso di elaborazione del PAES, richiedendo inoltre agli stessi cittadini un contributo attivo per l’elaborazione delle idee e delle azioni per sostenere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2. A tale scopo, in raccordo con l’Amministrazione si è deciso di adottare, (come nel caso del Comune di  Casalbuono – SA, altro Comune Borgo Autentico partecipante al progetto Meshartility) il modulo di consultazione della popolazione sul PAES che sarà inserito nel sito del comune per almeno 20 giorni; attraverso tale modulo online ogni cittadino avrà la possibilità di suggerire azioni per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera a livello comunale.

L’incontro ha prodotto un riscontro molto positivo da parte dei partecipanti : il livello di partecipazione è stato alto, con un buon dibattito al termine il quale  ha evidenziato la voglia di partecipare attivamente al percorso del PAES da parte dei cittadini, anche per ricevere più informazioni sulle tecnologie disponibili ai fini del risparmio energetico ma soprattutto sulle opportunità di finanziamento possibili (incentivi, defiscalizzazioni).

E’ emerso anche il percorso dell’amministrazione sul tema del Green Public Procurement con un intervento della GPP Salento  e sul tema dell’illuminazione pubblica con un percorso partecipato e condiviso.

Il percorso di finalizzazione del PAES di Melpignano procede quindi con ottimi risultati, grazie alle opportunità offerte dal progetto europeoMeshartility: la prossima fase prevede la finalizzazione delle azioni da inserire nel PAES, attraverso le quali ottenere una riduzione delle emissioni di CO2 a livello territoriale di almeno il 20% entro il 2020. Una volta prodotto il PAES definitivo, tale documento programmatico verrà ufficialmente deliberato in Consiglio Comunale.

Per maggiori informazioni su Meshartility, visita il sito ufficiale o la sezione del sito BAI dedicata al progetto.

Melpignano presenta la bozza di PAES

23 May 2014

Il Comune di Melpignano organizza per il giorno mercoledì 28 maggio 2014 alle ore 19.00 presso l’Ex Convento degli Agostiniani una assemblea pubblica per la discussione  del PAES nell’ambito del percorso partecipato previsto dal Patto dei Sindaci.

puglia_melpignano2

L’incontro perseguirà un duplice fine: da un lato, informare la cittadinanza circa la bozza di PAES prodotta dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di Meshartility e, dall’altro, ricevere consigli, impressioni, suggerimenti riguardo alle possibili azioni da introdurre nel PAES attraverso le quali si rende possibile ottenere a livello comunale la ricercata riduzione delle emissioni di CO2 .

Attraverso l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, il Comune di Melpignano ha aderito al progetto Meshartility, co-finanziato dalla Commissione Europea, che ha come obiettivo, da un lato, di contribuire allo sviluppo di soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati sui consumi energetici tra utilities ed enti locali impegnati nella valutazione locale dei gas a effetto serra; dall’altro, la pianificazione di azioni per affrontare tale questione attraverso il risparmio energetico, l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Parteciperanno all’incontro il Sindaco Ivan Stomeo e, per l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, i tecnici Luca Di Domenico e Marilena Manoni.

Tutti i cittadini, gli operatori economici locali e le associazioni sono invitati a partecipare per approfondire il progetto ed apportare contributi e suggerimenti.

Per maggiori approfondimenti su Meshartility è possibile consultare il sito ufficiale di Meshartility o la sezione del sito BAI dedicata al progetto.

 

Logo IEELa responsabilità per il contenuto di questo sito è degli autori. Esso non riflette necessariamente l'opinione dell'Unione Europea. Né l'EASME né la Commissione Europea sono responsabili per l'uso che potrebbe essere fatto delle informazioni in essa contenute.